Trekking Selvaggio Blu

300,00

Traversata costiera dei golfi di Arbatax e Orosei il più difficile trekking italiano: “una settimana da cinghiali”.

Traversata senza punti d’appoggio dove è necessaria la completa autonomia alimentare e idrica del gruppo.

Si incontrano qualche tratto di facile arrampicata e alcune discese in corda doppia. I dislivelli non sono eccessivi, ma l’asperità del terreno e le difficoltà d’orientamento fanno si che le tappe non siano mai brevi. Depositi di cibo e acqua saranno predisposti precedentemente (da 2 gg prima) lungo il percorso dalla guida. Definito come il più impegnativo trek percorribile in Italia, “selvaggio blu” è forse anche il più originale e bello.

Si tratta in ogni caso di un percorso impegnativo che presenta difficoltà alpinistiche superabili anche da chi non avesse mai arrampicato, esclusivamente se accompagnato da una guida alpina. I problemi d’orientamento uniti alle non banali difficoltà tecniche ne fanno sicuramente l’itinerario escursionistico di più giorni più impegnativo che vi sia in Italia.

Category:

Programma
1° giorno – Arrivo
2° giorno – Santa Maria – Pedralonga – Montesantu (ca. 7 ore)
3° giorno – Montesantu – Portu Quau (ca. 4 ore)
4° giorno – Pto. Quau – Cala Goloritzè (ca. 6 ore)
5° giorno – Cala Goloritzè – Grotta Biriola (ca. 8 ore)
6° giorno – G. Biriola – Cala Sisine – Cala Luna (ca. 8 ore)
7° giorno – Scioglimento del gruppo dopo colazione

Welcome

Scrivici, cercheremo di risponderti al più presto...

Richiesta per: Trekking Selvaggio Blu