Spiz Nord di Mezzodì-Sommavilla-Angelini

Spiz Nord di Mezzodì-Sommavilla-Angelini

FullSizeRender-1024x768

Spiz nord di Mezzodì – Sommavilla – Angelini
Via fantastica e sperduta nel gruppo degli Spiz di Mezzodì, la roccia è ottima su ogni tiro ma poco chiodata a parte il tiro più impegnativo che presenta 6 chiodi, proteggendo molto bene la parte difficile. Un modo per cercare avventure immersi in un teatro di guglie e pinnacoli, avvicinamento e discesa sono spettacolari quanto la via stessa.

Avvicinamento: Dal rifugio Sora El Sass salire per il vallone Intermez i spiz e oltrepassato la forcella con i quattro gendarmi (destra ororgafica) dopo 100 metri di dislivello si trova un’altra forcella sulla destra dalla quale parte il Viaz de Gonela. Percorre il Viaz fino ad un larice isolato, dopo il quale si discende il primo canale con roccia friabile fino ad una doppia di 10 metri; al termine della doppia osservare sul lato sinistro del canale una fessura orirzontale di 20 metri ( IV grado arrampicata) che ci porta direttamente sulla larga cengia alla base della parete dello Spiz Nord; seguirla per altri 200 metri ( passaggio di III) fino all’attacco (casco alla base). 2 ore dal rifugio.

Una via di 450 metri

Materiale : friends, kevlar, chiodi

Discesa : Dalla cima si segue la cresta verso sud per poi fare qualche passaggio di secondo sul lato sinistro della cresta, fino ad una calata di 5 metri, da qui proseguire verso sud per la cresta fino al secondo intaglio dal quale si scende verso nord per poi seguire una cengia verso sud che ci conduce fino ad una stretta forcella; scendere il canale sempre verso sud fino al vallone (doppia di 20 metri) che riporta a forcella La Porta per poi ridiscenderla fino all’attacco del Viaz de Gonela.

Archives

Instagram

Welcome

Scrivici, cercheremo di risponderti al più presto...

Richiesta per: Spiz Nord di Mezzodì-Sommavilla-Angelini